Arriva il Cable Park a Latina, per gli amanti degli sport acquatici

Carlo KP 18 luglio 2013 0
Arriva il Cable Park a Latina, per gli amanti degli sport acquatici

cable-parkA breve l’apertura della struttura per gli sport acquatici, la quarta in tutta Italia, sorta su un’area di 30mila metri a Borgo Isonzo

Ufficio Stampa Com.Unica28 Giugno 2013

Latina sempre più luogo dedicato e apprezzato dagli amanti dello sport, da quelli più famosi che hanno raggiunto traguardi importanti a quelli di nicchia ed estremi. Un’importante carta economica da utilizzare anche in chiave turistica.

Il lungomare, già da anni famoso in tutta Europa per il windsurf e il kitesurf, adesso sta per diventare location di una nuova realtà: il Cable Park Latina, una struttura per gli sport acquatici di cui ne esistono solo altre tre in tutta Italia. La sede pontina sorgerà su un’area di 30mila metri a Borgo Isonzo a Latina, dove è stato realizzato un lago artificiale di 110 metri di lunghezza e 30 di larghezza. I lavori sono ormai quasi terminati ed entro il mese di luglio giorni sarà aperta al pubblico.

Il Cable Park, è una struttura di cavi aerei che permettono di praticare tutti gli sport acquatici a “scivolamento” senza il vincolo della imbarcazione per il traino. Nel Cable Park è possibile fare wakeboard, skate, waterski, kneeboard, simulazione kitesurf e tutto ciò che è legato al divertimento sull’acqua, con o senza rampe per i salti. Si tratta di è una struttura adatta sia per i principianti che per atleti già esperti.

I cavi aerei offrono tanti vantaggi: massimo divertimento, costi contenuti (niente carburante e nolo imbarcazione), performance elevate (il cavo aereo massimizza i salti e le prestazioni sportive), sicurezza e rispetto per l’ambiente.

L’impianto di Latina, sponsorizzato dalla Monster energy drink, avrà strutture per acrobazie ed esercizi freestyle, un punto ristoro con bar e area barbeque e un ampio parcheggio. Esso sarà del tipo “System 2.0”, un percorso in linea retta che permette ai principianti di prendere confidenza con questa nuova disciplina, ai più esperti di provare salti sempre più difficili senza dover ogni volta ripartire dall’inizio.

Questa nuovissima struttura, infatti, a differenza del cable vero e proprio, può trasportare una sola persona ed è comandato manualmente, in questo modo si garantisce continuità nell’insegnamento ed intensità dell’allenamento. Proprio come il cable, anche il System 2.0, è alimentato da corrente elettrica in modo da non inquinare e rovinare il paesaggio naturale circostante.

“La struttura di Latina – spiega Christian Rigliaco, presidente dell’Aikau Surf Club che sta realizzando l’opera – diventerà il punto di riferimento per gli amanti di questi sport non solo nel Lazio ma anche in tutto il centro-sud Italia. Siamo sicuri anzi, che per la bellezza e la qualità del nostro Cable Park, saremo in grado di attrarre tanti appassionati dal resto d’Italia e d’Europa”.

Isonzo sport acquatici

Fonte: http://www.latinatoday.it

 

Comments are closed.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
[ + ]