TOSCANA – SPOT PER IL KITESURF

Carlo KP 12 dicembre 2012 0

Questo è un elenco sintetico dei principali spot di kitesurf della toscana. Precisiamo subito che l’elenco non è esaustivo e soprattutto è soggetto a variazioni in base alle stagioni. Abbiamo cioè indicato spot in cui non si può uscire durante la stagione balneare e ne abbiamo esclusi alcuni che sono riservati principalmente ai windsurf (come i 3 ponti a Livorno).

Ma veniamo alla mappa. Partendo da nord verso sud troviamo:

- VIAREGGIO

Principe di Piemonte: si esce di fronte all’hotel Principe di Piemonte (in fondo alla passeggiata di Viareggio, direzione Lido di Camaiore). Lo spot funziona bene con libeccio, in particolare quando è troppo forte a Calambrone. Spot invernale: non si può uscire durante la stagione balneare.

- DARSENA

Si esce alla spiaggia libera principalmente con libeccio. Si può uscire anche durante la stagione balneare… almeno fino a quando la spiaggia non si riempie troppo di bagnanti (e comunque con le dovute attenzioni).

- MARINA DI VECCHIANO

si esce alla foce del serchio quando il libeccio è molto forte con condizioni di mare molto incasinato.

- CALAMBRONE

A calambrone si esce in 3 spot: Il Circolo Windsurf di Calambrone (accesso consentito ai soli soci, con pagamento annuale tessera), Oasi del Mare (spiaggia dell’omonimo bagno) e Tarpon’s bay (alla foce dello scolmatore, 100 metri più a sud del circolo dove l’accesso sarebbe proibito ma la sbarra che chiude l’accesso viene regolarmente aperta). Calambrone è uno spot con altissima percentuale di vento e che funziona con tutti i venti del quadrante occidentale. I venti che qui entrano meglio sono ponente e libeccio e con questi venti è possibile anche un po’ d’onda soprattutto spostandosi via mare verso tirrenia. Entrano spesso anche scirocco e sud est, in particolare se sono abbastanza forti. Entra bene anche il maestrale (che però di solito si preferisce prendere a Vada).

VADA – SPIAGGE BIANCHE

Lo spot principale alle spiagge bianche è al Circolo Nautico Lillatro (a nord della baia). Si può uscire anche alla foce del fiume (più o meno a metà delle spiagge) e nella parte più a sud accedendo direttamente dalla strada che però è aperta solo in inverno. Le spiagge bianche lavorano con tutti i venti del quadrante occidentale ma in modo particolare con Maestrale (soggetto a rinforzo termico durante la stagione calda), Ponente e Libeccio. Possibilità di trovare onde anche belle soprattutto nei giorni di maestrale successivi a libeccio o ponente). Possibilità di uscita anche con venti da sud, ma se di forte intensità.

- PUNTO AZZURRO E MAZZATA

Questi spot funzionano con venti da sud / sud-ovest. Acqua piatta

 - DONORATICO

A Donoratico si esce con scirocco (non sud-est). Vi sono diversi spot da scegliere in base alla stagione. Il fortino di Goldrake (basta guardarlo per capire il perché del nome) è molto comodo perché si può parcheggiare praticamente in spiaggia ma non vi si può uscire quando aprono i bagni. La Spiaggia dei Cani si trova un po’ più a nord (c’è da camminare parecchio). Il Club Med (poco più a sud) cui si arriva da uno stradello nella pineta ed è molto carina anche la spiaggia. Scarsissima probabilità di onda.

- PERELLI

A Perelli si esce con venti da sud-est (che altrove sono di terra). Vi sono diversi spot fra cui Carbonifera (chiuso durante la stagione balneare) ma il più frequentato è Perelli1. Qui è possibile trovare anche belle onde.

Puntone di Scarlino: Spot usato soprattutto per fare scuola. Lavora principalmente con maestrale.

- CASTIGLIONE DELLA PESCAGLIA

Lo spot “estivo” per eccellenza. Qui il termico arriva a rinforzare il vento da nord-ovest anche di parecchi nodi così le condizioni tipiche in estate sono di maestrale sui 20 nodi (e più) e acqua piatta o con un po’ di chop. Lavora bene anche con venti da sud (se abbastanza forte). A Castiglione della Pescaia gli spot sono diversi e in genere si indicano con riferimento ai km della statale che collega Castiglione della Pescaia a Grosseto.

- KM 28

Km 28 (non c’è canale di uscita e si rischiano multe sia per il parcheggio che per l’accesso alla spiaggia che per l’uscita, comunque è frequentato)

- Km 31

“da Simone”: canale di uscita autorizzato. Si esce (con casco e giubbino xché la capitaneria controlla spesso). In spiaggia c’è un chiosco con bibite fresche, lettini e anche corsi di kitesurf e noleggio attrezzatura. Nelle sere d’estate mitiche grigliate in spiaggia. Si paga l’uscita.

Fiumara: canale di uscita autorizzato (uscita a pagamento).

- BAIA DI TALAMONE

Lavora bene con tutti i venti dal maestrale al sud-est. Spot famoso per l’acqua bassa e piatta. Spiaggia attrezzata con scuola di kitesurf.

Come dicevo in apertura questi non sono tutti gli spot di kite della Toscana… ma solo i più frequentati e accessibili a tutti.

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.