CAPE TOWN – REPORT KITEPOINT MISSION

Carlo KP 14 febbraio 2012 0
CAPE TOWN – REPORT KITEPOINT MISSION

THE DEEP SOUTH!!
Pronti, partenza e… NEVE!!
Proprio così il mio report sul Sud Africa inizia dalla neve.
Oltre venti centimetri nel viale di casa blocca definitivamente il mio mitico furgone … Panico, come andare in aeroporto?!
TRENO, e così raggiungo la stazione di Cecchina con un passaggio di fortuna e vado a prendere il treno,
Anzi i treni. Beh direte voi, che ci vuole??? Facile??? Allora provate a farlo con tre bagagli ovvero 37 kg di robaaaa!!
Naturalmente non poteva mancare il controllore, e come se non bastasse il matto di turno “tale Giulietto de San Lorenzo”che in 30 minuti m’ ha raccontato tutta la sua vita ( e più volte!!).

Perfetto, arrivo a Fiumicino più svaccato che mai, faccio il check in ed al momento della spedizione della sacca tavola parte la chiusura lampo!! questo è stato un momento catartico … Mistico … ho riflettuto brevemente sulle mie conoscenze “religiose” e VIA … sono partito!! Volo spettacolare con Emirates , si distingue come sempre. Arrivo a Cape Town   e……
Il tipo del “rent a car” si scorda di me….ma la fortuna è dalla mia (almeno così voglio credere) sullo stesso volo c’è un mio amico (surfista) di venezia a cui scrocco un ricco passaggio!!
Alle 18 sono sulla spiaggia, entra il vento ma sballare la roba in 10 minuti è improponibile, così affitto una tavola da surf e mi butto a mollo. Che belle onde…le ho viste bene…..tutte in faccia le ho prese!
Così mi consolo con una serie di birre nella spettacolare cornice di Big Bay!!!
Serata carina a città del capo e giorno successivo ancora vento, ma stavolta mi trova preparato….. Gonfio la mia 7 kaiman (QUELLA NUOVAAA!!) e via a surfare a rotta di collo… 2 metrelli d’onda fino a sera e poi, morto  traumato come pochi, mi butto a fare un aperitivo con i miei amici e  finalmente letto!!

kite_sud_africa

Il giorno dopo pausa di vento ma non di onde. Ne approfitto per darmi una sistemata e soprattutto spesa per la grigliata di carne della sera ( filetto e fiorentine per 5 alla cifra di…… € 30 totali vino compreso) kitesurfing sul barbeque è stata sempre la mia passione eheheheeh!!!!

Ci siamo arriva il “il pacco” ovvero  l’Orco, il mio socio!! lo ritiro al aeroporto  e poi via aperitivo a Big Bay così per farlo entrare subito in sintonia col posto…. Onde, tramonto, e… Super cena a base di carne naturalmente con  birra a rotta di collo!  poi piegati come la tradizione vuole andiamo a dormire!
L’indomani le previsioni danno il ritorno dell’aliseo ( quest’anno a detta di molti è stato un po’ ballerino ) quindi ci organizziamo e via partenza verso nord dove l’aliseo entra prima … destinazione: PATERNOSTER!
Troviamo dai 2 ai 3 metri d’onda spettacolari e vento leggero e rafficato….ma  non ci perdiamo d’animo cominciamo a gonfiare i nostri 7 naturalmente advance e via, ammollo, ed a fine giornata il bilancio è  positivo….
Quarto giorno ed ancora si viaggia verso nord…. Stavolta ancora più su nella leggendaria
ELANDSBAAI. Arriviamo e stavolta non ho dubbi: si gonfia il 5 super kaiman!!!!!!!!!!!  Due metri pieni e via ci buttiamo dentro anima e corpo….. MA…. Verso sera il vento diventa violento!
Pazienza, le nostre 4 ore in acqua ci lasciano andar via molto soddisfatti!!!
Finalmente l’aliseo si stende bene e cominciano a lavorare spots più vicini come Sunset, haagat    Melkboks e Yeslfoutai! Riccardo (Orco) nonostante i suoi quasi 120kg corre a negozio ad acquistare un 5 da ora in poi il 7 non serve più…. E si prosegue alla grande con giornate che ci regalano condizioni epiche, per nostra fortuna neanche troppo esagerate ( onde intorno ai 2 metri e qualche volta fino a 4 ma discretamente lisce) è il paradiso!!!!!!

Dopo 5 giorni in fila ci concediamo una pausa ed andiamo a vederci la partita tra la squadra di casa gli Storms ed una squadra australiana, chiaramente sto parlando di rugby!
Spettacolo incredibile, tutti vanno allo stadio ma proprio tutti, in un clima d’amicizia sorprendente, altro che violenza negli stadi, non sanno nemmeno cosa sia!
Il giorno successivo ci rimettiamo al lavoro, ovvero gonfiamo i nostri 5 (sempre e solo Kaiman) e via altre sessions spettacolari tra onde, foche, pinguini ed ombre non meglio identificate… tanti dicono che sono pesci luna,ovvero squali balena ( mangiano le alghe) qualcuno asserisce che ci siano altri tipi di squali,insomma i pescioni non mancano  ad ogni ombra la mente va’ …
poi però ci consola il fatto che da questo versante non si sono mai verificati attacchi ( quelli che sentiamo avvengono nell’indiano dall’altra parte) l’acqua è troppo fredda ed il nostro “amichetto” non sembra gradirla! che dire, finalmente il bicchiere mezzo pieno….. ecco un lato positivo dell’acqua fredda….
Ancora vento ed ancora onde ma stavolta ci dobbiamo muovere ed andiamo al leggendario “Cape of Good Hope” .
prima d’entrare abbiamo il classico incontro con i babbuini, Riccardo mostra loro un banana dal vetro(chiuso) e subito arriva un bestione minaccioso che si mette davanti alla macchina intento a non farci proseguire!!
Riusciti ad eludere l’energumeno, entriamo nel parco naturalistico del capo di buona speranza,  dove c’è uno degli spot più gettonati. Assistiamo al consueto furto di cibo nell’auto da parte di un babbuino(scenetta ormai classica ma sempre esilarante) )m ) n ma
e ci prepariamo ad  entrare in acqua.  Al primo sguardo la situazione ci sembra impegnativa… rocce sottovento, vento rafficato forte,ma non ci scoraggiamo prediamo il nostri 5 e via si riparte e ci spariamo una session incredibile tra onde  liscissime (glassy) di un color turchese vivissimo!!fantastico, ci massacriamo fino a sfinimento poi via di corsa a casa per non incappare nella chiusura delle cucine dei ristoranti…..ricordate che quasi tutti i ristoranti e pub alle 22.00 chiudono le cucine e quindi non ti fanno più mangiare!

Ed arriviamo agl’ultimi giorni. Riccardo deve partire un giorno prima per problemi di over booking lo porto in aeroporto e poi vado dritto a sunset. Mi sparo una session fino al tramonto con 2-3 metri d’onda entro con la 5 advance (ovvio direi). Ora comincio ad avere un po’ più dimestichezza con la surfata mure a dritta e così mi diverto da morire!!!Sunset è uno spot molto affollato ma anche molto grande così mi piazzo in un punto dove sto praticamente da solo, preferisco!
Finisco praticamente col buio, chiudo tutto in fretta e furia e via mega tocco di carne per cena accompagnato da un ottimo pinotage ( un vino rosso spettacolare, uno dei tanti prodotti locali tutti di ottima qualità, non mi chiedete altro… bevo e basta)
E siamo al mio giorno del ritorno, mi sparo una bella sussion mattutina con vento un po’ leggero ( ho dovuto montare il 7 Kaiman) ma con un onda molto pulita e comunque intorno ai 2 metri,poi via di corsa in guest house a lavare asciugare le mie preziose compagne di kitesurfing, e chiudere i bagagli!!!!
È finita…. Si torna!!
In ultimo vi lascio un paio di chicche: la vacanza è proprio per tutti,ci sono spots con acqua piatta e calda    il vento è comunque deciso, superiore ai 20 nodi, poi città del capo è bellissima ed offre moltissimo come posti da visitare e vita notturna,in più tutto intorno c’è l’africa con dei paesaggi meravigliosi  ed una fauna molto ricca!!!
il posto è discretamente tranquillo e vigilato non abbiamo avuto nessun problema!
Ed ora veniamo ai conti biglietto aereo con Emirates pagato € 715 compresi i diritti d’agenzia vi da diritto a portare 32 kg di bagaglio con solo limite nelle misure ovvero non superiori a 190 cm di lunghezza quindi per noi una vera baza, ci si sta dentro alla stra-grande!!!poi vi consiglio di portarvi pochi vestiti visto che i prezzi sono molto vantaggiosi vi conviene fare shopping il loco ( non vi aspettate l’arida africa, è pieno di centri commerciali pieni di tutte le marche conosciute,naturalmente quelle prodotte lì costano molto meno)
Macchina in affitto si trova a circa €20 ma noi l’abbiamo trovata a € 14 al giorno e la guest house con cucina in comune c’è venuta € 14 al giorno a testa….quindi se sei vuole, si può fare una vacanza con costi abbastanza contenuti ,ma noi non ci siamo fatti mancare nulla e qualcosa in più per ristoranti e visite turistiche l’abbiamo spesa!!!
Nel complesso direi che è una bella vacanza per tutti, c’è molto da kitesurfare e c’è moltissimo da vedere e visitare
il periodo buono va da fine novembre ai primi di marzo (ovvero l’estate australe) ottimo per saltare il nostro freddo e lungo inverno!
Ps. Non affittate mai la macchina da un tipo che si chiama Rayan, evitatelo come la peste è veramente inattendibile!!!!!

kite_sud_africa

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
[ + ]