BOAVISTA – REPORT KITEPOINT MISSION

Carlo KP 14 febbraio 2012 0
BOAVISTA – REPORT KITEPOINT MISSION

boavista kitesurfing viaggioLunedì 29 marzo, ore 08:30 _ guardo fuori dalla mia finestra di casa, ancora brutto tempo. Cielo grigio, temperatura 15°, pronto per andare a lavoro. Incaz… di prima mattina per il solito tempo di merd..,dopo un inverno interminabile, decido di partire. Chi chiamo? Prendo il telefono e chiamo l’unico individuo che conosco, incosciente come me, e gli chiedo cosa ne pensa del tempo oggi. Dopo un paio di aggettivi, non ripetibili, inerenti al tempo del giorno, decidiamo di partire per Capo Verde, ilha Boavista. Prenotazione volo e partenza, tutt’uno. Il venerdì mattina seguente, 2 Aprile, io e Jimmy siamo all’aeroporto con le valige piene di costumi da bagno, infradito e l’attrezzatura da kite. Dopo circa 6 ore di volo, arriviamo all’ilha di Boavista, nella città principale, Sal Rei (temperatura 30°).

 La mattina seguente, prendiamo le nostre tavole e kite eaffittiamo un pik up per andare allo spot più conosciuto a Sal Rai, BAHIA.

boavista

 

 

Lo spot è fantastico: acqua piatta con ondina regolare, vento 15-18 nodi leggermente side off shore.Dopo due giorni di kite nella stesso posto, decidiamo di avventurarci nel resto dell’isola, praticamente disabitata, patrimonio dell’UNESCO e riserva per le tartarughe e balene.
Giorno 5 Aprile partiamo alla scoperta dell’isola.

boavista

Prima tappa Cabo Santa Maria, raggiungibile solo via spiaggia in circa un’ora, dove c’è il relitto di una Nave.

Lo spot è bellissimo, non c’era nessuno in acqua, solo noi dueGiorno 6 Aprile sveglia alle 8:00, abbondante colazione e via in cerca di un nuovo spot da esplorare, direzione ERVATÃO, una piccola baia, dove le tartarughe marine vanno a deporre le uova. Per arrivarci siamo rimasti impantanati con il 4×4, un paio di volte. Lungo la strada, per tutto il viaggio, non incontriamo anima viva.

boavista

Finalmente dopo circa 2 ore iniziamo a vedere la piccola baia,… scendiamo dalla macchina e ci prepariamo per un’altra sessione di kite. Anche qui la baia era tutta per noi.

7 aprile, ultimo giorno decidiamo di andare a vedere, la mattina, con il catamarano, le balene, esperienza metafisica

Subito dopo visto le balene, via, per passare l’ultima mezza giornata, in cerca di nuovi luoghi e nuove spiagge da esplorare.

 

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
[ + ]