ELGOUNA -SAFAGA – HURGHADA … KITESURF TRIP

Carlo KP 2 gennaio 2013 0
ELGOUNA -SAFAGA – HURGHADA … KITESURF TRIP

Kite trip nella terra delle sfingi….due settimane fantastiche. Il vento, tutte le mattine, ci chiamava all’appello e noi eravamo sempre pronti..pronti a farci travolgere e a sfruttare i regali di madre natura..questa è la storia di due kiter, Valerio Docblinde e Valerio Amazing,due appassionati di mare, due lupi di mare che hanno trovato nell’Egitto un degno alleato per realizzare i propri sogni!

ELGOUNA

Gli spot che abbiamo visitato sono stati ElGouna presso lo stabilimento RedSeaZone nella kitebeach denominata MangroovyBeach gestito da una comunità di kiter polacchi capitanati da Mike. Il resort è piccolo ma ha tutto quello che serve, centro riparazione kite, ristorantino (buona cucina), servizi igienici, spogliatoi, servizio storage per i kite. Lo spot è molto bello e con un grado di difficoltà basso. Unica pecca è che è troppo frequentato, parliamo di centinaia di vele in volo poichè a distanza di pochi metri sia sopravento che sottovento ci sono altri due stabilimenti per kiters.
Abbiamo avuto la possibilità di partecipare alla manifestazione di kite KiteJamboree, dove ho portato a casa il premio di miglior kiter Oldstyle, per me è stata una grandissima soddisfazione dato che sono più di dieci anni che pratico e spingo questo stile ormai un po’ dimenticato ma che sta finalmente sta ritornando in auge.

HURGHADA

Il secondo spot visitato è stato quello di Colona Watersport ad Hurghada che si trova davanti al resort magawish. E’ uno dei posti più belli che dove mi sia capitato uscire in kite ma è molto tecnico e non lo consiglio per chi è agli inizi. Richiede particolari abilità e sangue freddo in entrata e in uscita nei primi 100 metri in quanto il vento è quasi completamente off-side e rafficatissimo. Ma una volta superata la punta (ossia un veliero del resort) il vento si regolarizza e sorpassato il canale (dove passano numerose e grandi imbarcazioni) si giunge finalmente allo spot. Si tratta di un atollo di sabbia bianchissima lungo circa 500metri che varia in aspetto e forma in base alla marea. Da una parte acqua completamente piatta, dall’altra un po’ d’onda. Per i più avventurosi è possibile allontanarsi ulteriormente dalla costa e andare a visitare alcune isole vicine e anche un relitto incagliato nel reef. Lo staff di Colona controlla tutti i kiters con l’ausilio di un binocolo e in caso di incidenti è pronto ad entrare in azione e recuperare lo sfortunato. Questo è un servizio a pagamento che vi consiglio assolutamente di pagare prima di entrare in acqua.

SAFAGA

Ultimo spot ma non per questo di minor importanza è Safaga.
Potete contattare Diego di globekiter.net, è una persona davvero squisita nonchè istruttore molto preparato e ottimo kiter. Vi darà appuntamento sulla sua barca con la quale vi porterà in un vero e proprio paradiso. Una distesa immensa, spot molto facile e perfetto per imparare, spazi interminabili dove dare sfogo ai nostri salti adrenalici in massima sicurezza. Se c’è un posto tra i tre elencati in cui indirizzerei un amico per fare un corso è proprio questo. Primo come vi ho già anticipato il personale è molto preparato e parla italiano ma soprattutto la cosa più importante di tutte è la sicurezza dello spot. Solo sabbia, niente reef, acqua piatta e bassa (circa un metro e mezzo). Tutte queste piccole sottigliezze aumentano le chance di imparare a fare kite nel minor tempo possibile.
La partenza dei kite è direttamente da mare, quindi si gonfia la vela in barca e ci si tuffa con il boma ancora chiuso. Dopo cinque bracciate inizia una secca con acqua alta circa un metro. Il personale vi aiuterà nella manovre di preparazione, una volta capita la tecnica vedrete che è ancora piu facile di preparare l’attrezzatura in spiaggia.
Durante i momenti di pausa i beach boys vi aiuteranno ad ormeggiare il vostro kite in acqua e potrete risalire sulla barca dove vi aspetta wifi gratuito e tanto buon cibo preparato dal capitano. E’ un’esperienza davvero unica che consiglio a tutti.

Spero che queste poche notizie vi aiutino nella scelta della vostra prossima meta kitesurfistica.

Buon vento a tutti e in culo alla balena

Valerio

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
[ + ]