DOVE PRATICARE IL KITESURF

Carlo KP 3 dicembre 2012 0
DOVE PRATICARE IL KITESURF

TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SU DOVE PRATICARE IL KITESURF : LO SPOT

LO SPOT (PUNTO DI USCITA) è il luogo che presenta le caratteristiche vento/terra/acqua adatte alla pratica del kitesurf.
Fondamentale è la sua scelta per assicurare il vostro divertimento e la vostra sicurezza!!
Molti sono i fattori che entrano in gioco e che dobbiamo valutare, quando  scegliamo dove praticare il kitesurf.

Tre i principali!!

1°- SCELTA DELLO SPOT IDEALE:

Per essere ideale, dovrete scegliere uno spot dove la direzione del vento sia il più parallela possibile alla spiaggia (vento side).
Con questa condizione, vi troverete ad avere le caratteristiche di vento e di mare più divertenti e adatte al kitesurf!!
Grazie alle previsioni meteo, consultabili su molti siti internet, oggi si ha la possibilità di sapere anche in anticipo direzione e intensità del vento e di recarsi quindi sullo spot più adatto!!

2°- LA VALUTAZIONE:

Per valutare tutte le caratteristiche di uno spot bisogna avere molta esperienza.
Soltanto l’occhio di un kiter molto esperto può valutare con precisione le condizioni ed eventuali pericoli nascosti, sia in acqua che sulla spiaggia.
Uno spot ideale, infatti, deve avere ampi spazi a terra, dove preparare l’attrezzatura ed eseguire le manovre di decollo e atterraggio; il vento più parallelo possibile, per la migliore condizione di partenza e rientro; e la totale assenza di barriere o pericoli in acqua.

3°- LA CONOSCENZA:

La conoscenza dello spot può aumentare di molto il piacere e la sicurezza delle vostre uscite in mare.
Ci sono posti, infatti, dove il vento può cambiare direzione e intensità in pochi minuti, o dove ci sono pericoli o correnti particolari in acqua, caratteristiche che soltanto i locals (persone del posto) conoscono ed a cui dovete chiedere informazioni!!
Ricordatevi quindi, quando cambiate spot, di informarvi sul posto, sulle caratteristiche del vento e del mare.

Controlla la spiaggia:
Assicurati di avere a disposizione un’area circolare di almeno cento metri sgombra da ostacoli e da persone.
Assicurati di avere tutta l’area di volo (30 metri) totalmente libera.
Assicurati che non ci siano scogliere o steccati sottovento.
Avvisa sempre qualcuno di guardarti e di chiamare soccorso in caso di difficoltà.

Controlla il Mare:
Assicurati che la corrente ed il vento ti spingano in direzione della spiaggia in caso di rientro a nuoto.
Assicurati che ci sia un mezzo di recupero nelle vicinanze.
Indossa sempre il giubbotto salvagente anche se fa caldo.
Non allontanarti troppo al largo e stai a distanza di almeno 300 metri dalla riva.

Controlla il vento:

  • Vento sideentra perfettamente parallelo rispetto alla spiaggia ed è adatto a Principianti ed Esperti e generalmente spinge verso terra in caso di difficoltà
  • Vento side-on, entra dal mare e soffia verso terra con un angolo di tra i 10 e 45 gradiE’ adatto a Principianti ed Esperti e generalmente spinge verso terra in caso di difficoltà
  • Vento on-Shore entra frontale rispetto alla spiaggia, ed è adatto soltanto a persone esperte perché ci spinge verso terra aumentando il pericolo di finire sulla spiaggia
  • Vento off-Shore entra da terra e soffia verso il mare, ed è adatto soltanto a persone molto esperte perché ci spinge verso il mare aperto quindi si può correre il rischio di restare a largo.

direzione _vento

 

Leave A Response »

You must be logged in to post a comment.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
[ + ]